Musica Recensione Musicale

Velvet Revolver – Contraband

velvet

Velvet Revolver - Contraband

Lo dovrebbero sapere tutti, chi sono i Velvet Revolver: Slash, Duff McKagan, Matt Sorum (Guns N’ Roses) con Scott Weiland (Stone Temple Pilots) alla voce e Dave Kushner (Wasted Youth) alla seconda chitarra – non era ovvio chi fosse la prima?
Ovviamente, di fronte a una proposta musicale del genere, si può gioire di uno dei nostri più turpi desideri: il supergruppo! Ma una voce vi sussurra maligna: «Sssono vecchi, hanno bisssogno di sssoldi per pagare la retta della disintosssicazione… Gli unici sssuoni che riescono ancora a fare li puoi sssentire uscire da ogni cessso…».
Il dubbio è forte: operazione commerciale o amore per la musica? Ovviamente la verità sta nel mezzo. In fin dei conti, se qualcuno per campare sa solo suonare o cantare non dovrebbe essere lapidato perché lo fa, quindi la discussione si sposta più correttamente su come questa musica viene prodotta.
Veniamo al disco, dunque, prima le buone o le cattive? Naturalmente le cattive, perché già lo sapete: i Guns N’ Roses e gli Stone Temple Pilots sono due cose a sé stanti e per certi versi irraggiungibili, anche se i Velvet Revolver vi ci faranno sicuramente ripensare. La buona notizia è che il disco è di gran lunga superiore a quanto si possa in generale ascoltare oggidì: rock energico, con un attitudine tipicamente di Los Angeles che non disdegna il lato estetico (non è difficile immaginare un live, e Weiland è sempre stato molto glamour…), con una grandissima voce e riff che vanno dai Guns N’ Roses agli Stone Temple Pilots (e persino ai Rage Against The Machine, in Headspace…). Su tutti, il brano consigliato è Superhuman, inoltre farà piacere a qualcuno sapere che, oltre alle logiche cover dei Guns e dei Pilots, i Velvet Revolver dal vivo si dilettano anche a suonare cover di Nirvana, The Rolling Stones, Pink Floyd eccetera.
Dunque i Velvet Revolver non tradiscono nessuno e ci vuole una bella dose di rancore nei confronti del passato per scagliarsi contro quello che è comunque un buon disco di “presentazione”.

Riguardo l' autore

jami

non c'è spazio a sufficienza per scrivere tutto.

Commenta

Clicca per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

D.E. S.I.C.A.

  • Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 17
    Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 17
    D.E. S.I.C.A. 17
    Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award  Miglior cortometraggio
    Loma Video - L’eclittica del Sagittario  Miglior interpretazione
    Francesco Samperi per Señor Spielbergo Squad - Riallineamento  Miglior montaggio
    Bergamin Production - Il segno del topo  Miglior sceneggiatura
    ImproVabili - 17 dicembre, sotto il segno dell’Ofiuco  Premio del pubblico
    Bergamin Production - Il... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 17 al gran finale, stasera al Filo proiezioni e premiazioni
    D.E. S.I.C.A. 17 al gran finale, stasera al Filo proiezioni e premiazioni
    Errata Porridge, I Fratelli Grimbol, Loma Video, Señor Spielbergo Squad, Coumpagnaa Col Portulòto, ImproVabili, Sifa Production, Alice Libera, Bergamin Production, Gente Di Mare, Galileo, Non Guardarmi: sono questi i nomi delle 12 squadre in concorso per aggiudicarsi l’edizione numero 17 del D.E. S.I.C.A., concorso di cortometraggi a tema... Continua »

LIBER

  • Un ragazzo dagli occhi bianchi
    Devo proprio raccontare questa cosa.
    Facevano il banchetto, i Morandi. Ogni terza domenica del mese, al mattino, dopo la messa. Mettevano giù una tovaglia per terra, sopra una specie di montagnola fatta di asfalto e di sassi catramati rimasti lì dai lavori dei garage. L’aveva sollevata d’estate la... Continua »
  • Entusiasmo
    Era un classico sabato sera invernale di provincia con un cazzo da fare, ma migliaia di giovani si stavano preparando per viverlo.
    Una settimana sui banchi di scuola o al lavoro doveva essere lasciata alle spalle con una serata da leoni, giocandosi alla roulette russa delle strade provinciali... Continua »

FORUM

  • TV, serie e altro • Re: Boris
    Su RaiPlay, Sei pezzi facili di Mattia Torre.

    https://www.raiplay.it/programmi/seipezzifacili

    Sei pièce teatrali messe in scena per la tv, sotto la direzione artistica e la regia di Paolo Sorrentino. Un progetto dedicato al genio di Mattia Torre, interpretato da attori-amici, compagni di tante avventure di cinema, teatro e fiction.
    Regia: Paolo Sorrentino
    Interpreti:... Continua »
  • Musica • Re: La canzone che ti tira su
    Party Hard, singolone trainante dall'esordio di Andrew W.K. (datato 2001), mi tira invariabilmente su per vari motivi: dall'entusiasmo senza cognizione del nostro uomo (che è anche attore, wrestler, motivatore e ha suonato la batteria per 24 ore di fila) alla somiglianza che diverse persone ravvisano tra lui e... Continua »