Musica Recensione Musicale

Korova MilkBar – Clown

Korova MilkBar Clown

Korova MilkBar - Clown

Clown è il titolo del nuovo ep dei Korova MilkBar, band piacentina attiva ormai da quasi dieci anni, al terzo progetto discografico dopo il demo del 2005 e l’album eponimo del 2008. Il gruppo prende programmaticamente il nome dal locale di Arancia meccanica in cui Alex e i drughi passano le serate prima di scatenare la loro ultraviolenza urbana. La musica del gruppo spazia dal nu metal in voga a cavallo del cambio di millennio a un post rock e post punk molto personale, con importanti sviluppi melodici.
Il progetto Clown intriga fin dalla struttura: il disco è infatti un vero e proprio concept album, diviso in sei brani/ritratti di altrettanti buffoni teatrali e letterari: Yorick, il buffone di corte morto da tempo nell’Amleto shakesperiano; Il Cappellaio Matto di Alice nel paese delle meraviglie; l’Estragon in perenne attesa di Godot, Hop-Frog, il nano-giullare inventato da Edgar Allan Poe; Joker, il criminale folle antagonista di Batman e infine la malinconica maschera del pagliaccio Pierrot. Dal punto di vista strettamente musicale, le molte influenze dei Korova MilkBar generano variazioni continue all’interno di ogni singolo brano, che non è mai semplicemente post rock o post metal, ma sempre un mix di varie strutture musicali. Il disco nel suo insieme è invece omogeneo e coerente, come si conviene a quello che è realmente un album fotografico in musica. Chitarroni metal, suoni hard rock, velocità punk si fondono e si alternano all’interno di ogni brano, ma l’elemento che mi ha sorpreso maggiormente è l’approccio pop, nel senso migliore del termine, alla scrittura e alla fusione di melodie e testi. I testi sono particolarmente curati e spesso nascondono passaggi di vera poesia, le tante ispirazioni letterarie del disco non sono dunque fuori luogo, e le variazioni e influenze musicali mi ricordano, più dei gruppi che immagino di riferimento per il genere proposto, un altro gruppo italiano, ovvero i Marta Sui Tubi. Chissà se qualcuno l’ha mai detto ai Korova MilkBar.
Il disco è in free download dal sito ufficiale del gruppo, www.korovamilkbarmusic.it, nonché dalla loro pagina SoundCloud, http://soundcloud.com/korova-milkbar.

D.E. S.I.C.A.

  • D.E. S.I.C.A. 14, un invito
    D.E. S.I.C.A. 14, un invito
    https://desica.cremonapalloza.org/wp-content/uploads/2019/01/DESICA14_invito.mp4l’artista John Felice DiLuglio ci regala un brano che nasconde qualche citazione dalle edizioni precedenti.
    Insomma, è già febbre da D.E. S.I.C.A. 14!... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 14
    D.E. S.I.C.A. 14
    Non lasceremo che quest’anno si concluda senza l’annuncio ufficiale delle date del D.E. S.I.C.A. 14, il concorso di cortometraggi a tema in 24 ore di Cremonapalloza, che si terrà a maggio 2019!
    La 24 ore per realizzare i corti scatterà venerdì 24 e si concluderà sabato 25;... Continua »

LIBER

  • Ore 6: caffè&metano
    In piedi alle 6.Stamattina mi sono svegliato con la schiena che gridava vendetta a tutto l’Olimpo, le spalle disarticolate e gli addominali non pervenuti.Forever young stocazzoChe poi, “svegliato”…. Diciamo che il mio involucro esterno si è messo in moto, in qualche maniera.Per evitare di addormentarmi con la faccia... Continua »
  • Una notte pulp a Den Haag
    Ieri pomeriggio avevo deciso di indossare la mia minigonna nera, fatto alquanto raro, perché oramai mi vesto sempre nel reame degli strascichi lunghi e ampi. Ma ieri, con una bruschezza che si autoconcludeva su di me e sul mio abito, avevo deciso di ritagliarmi uno spazio per qualcosa... Continua »

FORUM

  • Musica • Re: Il vinile del giorno
    Musica • Re: Il vinile del giorno
    The Rolling Stones - Their Satanic Majesties Request (1967, ristampa 2003)

    Anche se lo si ascolta da lucidi, se ne esce strafatti: il disco psichedelico degli Stones annega in un brodo che dir lisergico è un eufemismo, a partire dalla luccicante copertina del trentatré.

    ... Continua »
  • Agorà • Re: Coincidenze assurde
    Agorà • Re: Coincidenze assurde


    La Jusbi è la regina dell'universo, e io amo questa storia alla follia (complice il mio feticcio per le etimo).... Continua »