Musica Recensione Musicale

Don’t Dare – Senza Chiedere Al Tempo Né Permessi Né Consensi

dontdarecover

Don’t Dare - Senza Chiedere Al Tempo Né Permessi Né Consensi

A non dover chiedere nulla al tempo è il vento che spazza via i soldati ne L’Affronto, la terza traccia di questo album, il terzo dei cremaschi Don’t Dare, ma probabilmente il bel verso è assurto a titolo dell’album perché rispecchia bene lo spirito del gruppo. I Don’t Dare giocano con il tempo: il tempo dell’infanzia richiamato con insistenza sia nelle immagini del libretto sia nei testi, ma anche il tempo musicale, a volte circolare e ipnotico, a volte sfasato e sincopato.
A dispetto del loro nome, i Don’t Dare osano eccome, mischiando con perizia una grande energia sonora, testi evocativi e melodie attraenti. Ascoltate Dov’È Il Mio Fiore?, un vero e proprio brano manifesto, e giudicate da soli, ma poi non stupitevi se, a distanza di ore, vi ritroverete a canticchiarne il ritornello. Il fiore è la meta che ognuno si prefigge di raggiungere e la regola per arrivarci è la pazienza.
Ne Il Deserto Dei Sogni ecco i riferimenti espliciti al ricordo e all’infanzia. Il brano è quasi schizofrenico nella sua alternanza di ritmi sincopati e tappeti melodici impreziositi da un violoncello. Il pezzo forte dell’album è a mio parere Jacky Puppet, che immagino sia, almeno nel titolo, un omaggio al pupazzo ritratto in svariate pose nel libretto del cd. Ma questo brano, con le successive Odissea e Il Rumore Di Ieri (ancora nostalgia…), forma una suite strumentale dove arpeggi di chitarra, batteria a ritmo di marcia e mille percussioni aprono la strada a ondate soniche che in alcuni momenti assumono le caratteristiche di un vero e proprio diluvio sonoro. La metafora si materializza con Il Rumore Di Ieri, uno strumentale accompagnato da effetti quali scrosci di pioggia, cigolii, slide di chitarra acustica e loop elettronici, in un crescendo emotivo da maneggiare con cautela. Può essere straziante o consolatorio, a seconda dello stato d’animo dell’acoltatore. Non a caso, nella pagina di questo brano, Jacky appare impiccato, e non una, ma ben tre volte! Eppure non sembra soffrire, ma quasi riposare.
Molte sono le qualità di questo album e di questo gruppo, e anche chi non apprezzasse il genere dovrebbe riconoscere l’impegno e la capacità di questi quattro ragazzi. Per chi già li conosce, sicuramente una conferma; per tutti gli altri, una bella scoperta che invito a fare.

Riguardo l' autore

Q

Commenta

Clicca per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

D.E. S.I.C.A.

  • Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 17
    Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 17
    D.E. S.I.C.A. 17
    Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award  Miglior cortometraggio
    Loma Video - L’eclittica del Sagittario  Miglior interpretazione
    Francesco Samperi per Señor Spielbergo Squad - Riallineamento  Miglior montaggio
    Bergamin Production - Il segno del topo  Miglior sceneggiatura
    ImproVabili - 17 dicembre, sotto il segno dell’Ofiuco  Premio del pubblico
    Bergamin Production - Il... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 17 al gran finale, stasera al Filo proiezioni e premiazioni
    D.E. S.I.C.A. 17 al gran finale, stasera al Filo proiezioni e premiazioni
    Errata Porridge, I Fratelli Grimbol, Loma Video, Señor Spielbergo Squad, Coumpagnaa Col Portulòto, ImproVabili, Sifa Production, Alice Libera, Bergamin Production, Gente Di Mare, Galileo, Non Guardarmi: sono questi i nomi delle 12 squadre in concorso per aggiudicarsi l’edizione numero 17 del D.E. S.I.C.A., concorso di cortometraggi a tema... Continua »

LIBER

  • Un ragazzo dagli occhi bianchi
    Devo proprio raccontare questa cosa.
    Facevano il banchetto, i Morandi. Ogni terza domenica del mese, al mattino, dopo la messa. Mettevano giù una tovaglia per terra, sopra una specie di montagnola fatta di asfalto e di sassi catramati rimasti lì dai lavori dei garage. L’aveva sollevata d’estate la... Continua »
  • Entusiasmo
    Era un classico sabato sera invernale di provincia con un cazzo da fare, ma migliaia di giovani si stavano preparando per viverlo.
    Una settimana sui banchi di scuola o al lavoro doveva essere lasciata alle spalle con una serata da leoni, giocandosi alla roulette russa delle strade provinciali... Continua »

FORUM

  • TV, serie e altro • Re: Boris
    Su RaiPlay, Sei pezzi facili di Mattia Torre.

    https://www.raiplay.it/programmi/seipezzifacili

    Sei pièce teatrali messe in scena per la tv, sotto la direzione artistica e la regia di Paolo Sorrentino. Un progetto dedicato al genio di Mattia Torre, interpretato da attori-amici, compagni di tante avventure di cinema, teatro e fiction.
    Regia: Paolo Sorrentino
    Interpreti:... Continua »
  • Musica • Re: La canzone che ti tira su
    Party Hard, singolone trainante dall'esordio di Andrew W.K. (datato 2001), mi tira invariabilmente su per vari motivi: dall'entusiasmo senza cognizione del nostro uomo (che è anche attore, wrestler, motivatore e ha suonato la batteria per 24 ore di fila) alla somiglianza che diverse persone ravvisano tra lui e... Continua »