Musica

Quando el Toro Loco vince El Diablo

piero2

Piero Pelù – Live @ Fillmore, 15/03/2007

Quando mi hanno detto che Piero Pelù si metteva a cantare le canzoni dei Litfiba, in uno spettacolo di due ore e mezza, non ci volevo credere.
Mi state dicendo che posso sentire quelle canzoni che hanno fatto da colonna sonora a praticamente tutta la mia vita? Eroi Nel Vento, sì?
Bambino? Scherzate?
Cerco su internet le scalette dei concerti precedenti e sogno. Pare che faccia Tex, tra le altre. Wow.
Non solo.
Se avevo l’acquolina al pensiero di sentire dal vivo canzoni di venticinque anni fa, il fatto che parte del concerto fosse strutturato in versione acustica, beh, sbavavo. Semplicemente.
Un’odissea di ricordi.
Mentre andiamo al Fillmore, giovedì15 marzo 2007, mi ripasso mentalmente le frasi che vent’anni fa scrivevo sull’Invicta e sulla Smemoranda e sui muri e sui banchi di scuola. Roba tipo «Oltre queste sbarre mi vedrai volare» o «Si può vincere una guerra in due, e forse anche da solo, si può estrarre il cuore anche al più nero assassino, ma è più difficile cambiare un’idea» oppure «è la noia che scava dentro me».
Frasi spesse così, se ci pensate.
Il concerto vorrebbe essere un crescendo continuo, con l’aggiunta di strumenti dapprima acustici, per poi diventare elettrici. Chitarra e voce, per iniziare. Ed è Louisiana, che fa venire la pelle d’oca. Bellissima. La voce di Pelù ti avvolge, come sempre.
Emozionante, a dire poco.
Ma il pubblico non reagisce.
Che siano lì per Toro Loco? Non ci posso credere.
Di canzoni vecchie poi non se ne sentono più.
C’è Sparami, Maudit (in acustico è veramente terribile, visto che è strutturata su un bel pedale di La), Animale Di Zona (con il bassista che cappella ben bene), Il Volo, Prendimi Così, Sorella Notte, Tribù, Dea Musica (mai sentita, ma proprio no… Ma proprio, no!!!) e poi Lentezza, Il Velo
L’effetto è bizzarro.
Perchè; quando entra il bassista e poi il batterista qualcosa comincia ad andare male.
E mi sembra di guardare una controfigura di Piero Pelù che canta, compresso in pantaloni strettissimi, che si muove senza senso.
Erano lontani, mentre suonavano.
Freddo tutto quanto.
Non cambia granchè; quando entra in scena una Les Paul.
Pelù annuncia un pezzo che ci farà saltare il culo pesante (a quanto pare il pubblico non ne vuole sapere di reagire) e attacca con Ritmo.
Merda. Quella no.
E poi Regina Di Cuori, Lacio Drom, Spirito.
E poi una serie di canzoni sue che lasciano ben poco in questa sera.
Non è la prima volta che vado ad un concerto senza sapere cosa mi trovo di fronte.
A prescindere dalla (discutibilissima, per altro) scelta della scaletta, al Fillmore Pelù non ne aveva voglia. Ecco qua.
E non c’era una goccia di attitudine rock, alla cosa.
Perchè; non puoi chiudere con Toro Loco.
Perchè; non puoi non fare neanche il bis.
Perchè; non puoi andartene così.
Venti euro non sono pochi.
Perchè; in altre date hai fatto Resta, e qui hai chiuso con Toro Loco, dio mio, quando in scaletta c’era El Diablo. E hai annunciato Toro Loco dicendo che avresti suonato un pezzo che parla di una cosa che abbiamo dentro tutti.
Il toro loco.
Ma perchè; dovremmo avere dentro il toro loco, proprio questo mi sfugge.
E lì, solo a quel punto, ho capito che non ci siamo capiti proprio.
O meglio. Non ci si capisce più.
Peccato.
Torno a casa un po’ giù. E mi aggrappo a quel pezzo che dice che l’orizzonte è nello specchio, l’orizzonte è dentro me…

gasta
foto di Guido Ruggeri

Riguardo l' autore

jami

non c'è spazio a sufficienza per scrivere tutto.

Commenta

Clicca per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

D.E. S.I.C.A.

  • D.E. S.I.C.A. 14 – I Vincitori!
    D.E. S.I.C.A. 14 – I Vincitori!
    🏆 MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
    Ciak Si Mira – Il cerchio 🏆 MIGLIOR INTERPRETAZIONE
    Daniela Capra, Fausta Pesce, Augusta Capra per
    I Polisaccaridi – Pelo e contropelo 🏆 MIGLIOR MONTAGGIO
    Señor Jay Eras Pictures – Stand Up 🏆 MIGLIOR SCENEGGIATURA
    Coumpagnaa Col Portulòto – Uno in due 🏆 PREMIO DEL PUBBLICO
    Señor Jay Eras... Continua »
  • D.E.S.I.C.A. 14 – La Giuria vi osserva!
    D.E.S.I.C.A. 14 – La Giuria vi osserva!
    Finalmente svelata la Giuria per l’edizione 14 del D.E.S.I.C.A. : Andrea Leanza, Irene Tedeschi e Moreno Comotti giudicheranno i cortometraggi in concorso, supportati come sempre dallassociazione Cremonapalloza in fase di verifica delle consegne. L’ appuntamento è per il 31 maggio al cinema Filo con l’apertura dell’ingresso alle ore... Continua »

LIBER

  • Ore 6: caffè&metano
    In piedi alle 6. Stamattina mi sono svegliato con la schiena che gridava vendetta a tutto l’Olimpo, le spalle disarticolate e gli addominali non pervenuti. Forever young stocazzo Che poi, “svegliato”…. Diciamo che il mio involucro esterno si è messo in moto, in qualche maniera. Per evitare di addormentarmi con la faccia... Continua »
  • Una notte pulp a Den Haag
    Ieri pomeriggio avevo deciso di indossare la mia minigonna nera, fatto alquanto raro, perché oramai mi vesto sempre nel reame degli strascichi lunghi e ampi. Ma ieri, con una bruschezza che si autoconcludeva su di me e sul mio abito, avevo deciso di ritagliarmi uno spazio per qualcosa... Continua »

FORUM

  • Agorà • Re: parole monouso
    CONVOLARE

    a nozze
    (post scritto in occasione del primo anniversario di matrimonio tra Tina e Q)... Continua »
  • Cinema • Re: Guida galattica per autostoppisti
    Nel 2005 non vidi il film al cinema, proprio perché ancora non avevo letto la saga di libri, che lessi poi nel 2007.
    Vidi dunque il film nel 2008, in dvd, e da allora mai più fino a oggi: l'ho ripescato in un dignitosissimo formato DivX.
    La revisione a 12... Continua »