Cremonapalloza Sport

To The Top Of The Tower And Back

triangolare05

Triangolare di calcio a 5 – Cremonapalloza Team, Il Condominio 56, Cremüna F.C., 30/07/2006

è finita con Viciousburger a terra sommerso da squadra e tifosi dopo il gol decisivo insaccato ad un minuto dalla fine dei tempi regolamentari.
Il torneo di calcetto To The Top Of The Tower And Back ha visto il ritorno alla vittoria del Cremonapalloza Team, proprio nel torneo di chiusura della stagione, in un accesissimo e prestigioso triangolare.
I preparativi del triangolare erano stati come al solito febbrili e confusi al tempo stesso, ma infine le modalità erano state definite: domenica 30 luglio 2006 il campo di calcetto dell’oratorio di Castelverde avrebbe visto il Cremonapalloza Team opporsi all’odiato Condominio 56 e all’ambiziosa esordiente del Cremüna F.C..
Si respira il clima dei grandi eventi all’oratorio di Castelverde, i giocatori delle varie compagini arrivano alla spicciolata, ma i tifosi cominciano con largo anticipo ad assieparsi intorno al campo di gioco per assicurarsi i posti migliori. Tra le fila dei sostenitori del Cremonapalloza Team non si nasconde una certa preoccupazione: giocando la seconda e la terza partita i nostri saranno sicuramente sotto pressione e non potranno riposare, mentre la sfidante del terzo match, essendo per regolamento la vincitrice della prima partita (tra Il Condominio 56 e il Cremüna F.C.), arriverà alla “finale” riposata e con il vantaggio psicologico di una vittoria già acquisita. Inoltre il clima dello spogliatoio è piuttosto teso, una sconfitta, magari ancora contro Il Condominio, potrebbe far esplodere le rivalità interne e costringere il presidente ad avviare un nuovo ciclo. Con tutto questo la curva decide di parteggiare, nel primo match, per il Cremüna F.C. di Janfree.
Il protagonista delle fasi precedenti all’avvio ufficiale del torneo è l’arbitro, che in quanto tesserato si premura di spiegare ai capitani delle tre squadre, notoriamente a digiuno di regolamento, le regole base che andrà ad applicare, dopodichè; Jonny da bordo campo attacca la sigla ufficiale: 3T dei Balotas, pressochè; perfetta nel titolo, nel testo e nel clima. Applausi. Fischio d’inizio.
Il Condominio, a sorpresa rispetto alle dichiarazioni del pre-gara, schiera il portierone titolare, protagonista insieme al presidente-giocatore Candyman delle loro vittorie nel derby dei forum, e il nuovo acquisto Adriano, vecchia conoscenza di Cremonapalloza. Adriano non è il bomber di Inter e Brasile, bensì colui che in coppia con Federico ha dominato entrambe le edizioni del F.I.C.A., il torneo di fubalino di Cremonapalloza, pur senza essere iscritto al forum. All’ennesima pressante richiesta di iscrizione aveva recentemente ceduto, ma stasera scopriamo che da tempo flirtava con Il Condominio. Brutta botta per la nostra tifoseria che entra in clima “bestia nera”. Inoltre l’Adriano del Condominio si dimostra più in forma del suo omonimo carioca andando ad infilare due gol e un assist nel primo quarto d’ora. Il Cremüna F.C., che pure era partito bene, mettendo in mostra una buona organizzazione di gioco, fatica a concludere e l’uno-due di Adriano fa male. Janfree è ammirevole nell’incitare i suoi e nel proporsi in continuazione, anche da solo contro quattro, ma è solo dopo il 3-0, che in teoria dovrebbe chiudere il match, che la squadra si riscuote e si butta davvero all’attacco, alla ricerca del gol della bandiera. Che arriva puntualmente su tiro libero, dopo il sesto fallo di squadra del Condominio. La partita potrebbe riaprirsi, ma altri due gol del Condominio chiudono il discorso qualificazione. Resta aperto il punteggio finale che il Cremüna F.C. potrebbe rendere meno pesante, ma l’errore dal dischetto del secondo tiro libero fa capire che non ce n’è, tanto che nel finale arriva persino il 6-1, a rendere tennistico il punteggio definitivo. Il Condominio si avvia rilassato verso gli spogliatoi, consapevole della propria bella prestazione che fa ben sperare per il match con il Cremonapalloza Team e quindi per la vittoria finale del torneo. Il Cremüna F.C. è visibilmente contrariato, non tanto dalla sconfitta, quanto dal risultato davvero inaspettato nella sua rotondità, che rende pressochè; impossibile la vittoria finale, anche in caso di risultato positivo contro il Cremonapalloza Team.
Ianpaice, Sienanza, Sg, capitan Tyler Durden, Jaco1988. Questa la formazione iniziale del Cremonapalloza Team, mentre in panchina attendono il proprio turno Dipsomaniac, Viciousburger, Il Belloso e il presidente-giocatore Jami, finalmente in campo in un match ufficiale. Pronti via, la partita si infiamma, ma i nostri sono ancora freddi, di muscoli e di testa, Janfree al contrario ha ancora addosso l’adrenalina della partita precedente e dopo pochissimo riesce a rubare palla alla difesa avversaria, perfettamente schierata, e a bucare con un tiro perfetto la porta di Ianpaice. 1-0 per il Cremüna F.C. Janfree (giustamente) esulta come se avesse segnato ai mondiali, i nostri sono scioccati, la curva trema: Condominio largamente in finale e noi sotto di un gol contro quelli che prima le avevano prese, e con un gol splendido del loro capitano. Eppure nemmeno un lamento di contestazione si solleva dalla curva, capitan Tyler Durden continua a posizionare i suoi uomini in campo come se fossimo sullo 0-0 e dopo cinque tesissimi minuti il nostro gioco viene premiato, è Sg a buttarla dentro, 1-1. I tifosi più accaniti esultano come se avessimo già vinto: è ancora fresco il ricordo del gol di Sg, proprio qui a Castelverde, contro Il Condominio. In quel caso vincemmo una partita largamente dominata, e la cabala dice che andrà così anche stasera. Mentre questi pensieri vengono formulati come una sorta di invocazione ecco lo spettacolare (come al solito) gol di Jaco1988, stavolta il suo controllo di palla sopraffino non è fine a se stesso, ma gli permette di trovare il momento migliore per trafiggere il portiere avversario. E non bisogna aspettare molto per assistere alla cavalcata di Sienanza che, partito dalla difesa come un novello Beckenbauer, si porta sulla linea di fondo per passare un pallone d’oro a Jaco1988 che in questo caso non deve fare altro che calciarlo in fondo alla rete lasciata sguarnita. 3-1.
Adesso finalmente la partita si fa più rilassata, il Cremüna F.C. capisce che non è serata, ma i nostri non combinano più niente e il Cremüna torna a farsi sempre più pericoloso. Dopo l’ennesimo intervento di Ianpaice la curva comincia a preoccuparsi temendo l’effetto rimonta che costò caro al Milan il 25 maggio 2005, ma è in questo momento che emergono le qualità del presidente-giocatore Jami, il quale, lontano anni luce dall’innervosirsi o farsi prendere dall’ansia, continua a costruire gioco confezionando prima un altro assist per il centroboa Jaco1988 e poi marcando personalmente con un gol-manifesto: lancio lungo della difesa, più di alleggerimento che altro, che Jami calamita al piede nel punto in cui si trova dall’azione prima; un difensore avversario gli si scaglia contro per sradicargli il pallone, ma un istante dopo il difensore è a terra, Jami è fermo nella stessa posizione e il pallone è ancora lì; sguardo alla porta e la palla finalmente si stacca, ma solo per andarsi a depositare in fondo alla rete, alle spalle del portiere che scoppia in lacrime, soggiogato dal carisma del nostro presidente. 5-1. Manca poco, il direttore sportivo, McA, chiede all’arbitro il tempo, ancora due minuti, il direttore tecnico Q formula il desiderio di chiudere sul 6-1 per pareggiare i conti virtuali con Il Condominio, anche se questo non conterebbe niente ai fini del torneo, dal momento che in caso di parità nella “finale” si andrebbe comunque ai rigori. Un attimo dopo Q viene esaudito: Jaco1988 restituisce l’assist a Sienanza che si conferma difensore-bomber.
Solo pochi minuti di ripiglio che per i nostri equivale a esaurire le scorte di Redbull, e si è di nuovo in campo. Nuovo fausto presagio da Jonny che con il suo ampli spinge All My Friends Are Dead dei Turbonegro. Il pezzo ha l’effetto di un mantra sulla curva e sui giocatori, tanto che l’arbitro è costretto a richiamare l’attenzione con il fischietto per far staccare la musica. L’atmosfera è quella giusta, la curva ci crede, i giocatori sono determinati, niente ricostruisce uno spogliatoio quanto una vittoria convincente, Q carica il team: bisogna vincere per vendicare il derby dei forum, stavolta niente errori di approssimazione, ci sono due giocatori pericolosi nel Condominio, concentrarsi su quelli e, appena possibile, tirare. La partenza è buona, ma le due squadre sono davvero equilibrate, pochissime occasioni da entrambe le parti, ma si vede che tutti sono concentrati: Ianpaice ha già scaldato i guantoni intervenendo su una bordata di Adriano che era sfuggito a Sienanza, il quale sembra comunque poterlo neutralizzare, Dipsomaniac entra e si trasforma in The Wall, bloccando chiunque grazie alle ventitrè lattine di Redbull ingurgitate e alle due distribuite sugli scarpini per estendere l’effetto, Jaco1988 gioca ancora da centroboa distribuendo palloni ai compagni di attacco e subendo senza fiatare i colpi che gli vengono inferti, Jami e Tyler Durden ripartono con intelligenza, Sg, Viciousburger e Il Belloso corrono come pazzi senza risparmiarsi. Tutto bene. E tutto d’un tratto il Dramma: Adriano scappa ancora, ma sembra non poter andare lontano, la palla è quasi arrivata sul fondo e sta per uscire, lui invece ci arriva e riesce a crossarla in mezzo all’area dove trova il piedino di Candyman, al sesto gol in tre partite contro di noi. Dramma! McA rivive i propri peggiori incubi, Q per il nervoso schiaccia due dei panarotti che vagavano a bordo campo e con i quali aveva anche fatto amicizia.
Tutto perduto? Forse no, i ragazzi continuano a giocare come prima del gol, cioè bene, mentre il Condominio sembra non avere energie per affondare il secondo colpo, alcune giocate individuali vengono sventate dalla rocciosa difesa del Cremonapalloza Team, mentre l’arbitro, che già nelle precedenti partite aveva fatto capire di essere piuttosto inglese, non abbocca alle pur rovinose cadute dei condòmini, del resto il sangue colora molti calzettoni a causa del campo non proprio morbido. Memorabile da questo punto di vista lo scontro tra Candyman, partito in quarta a testa bassa e palla al piede, e Dipsomaniac, che blocca perentoriamente il pallone e respinge il corpo di Candyman che si ritrova sbalzato due metri indietro dalla propria stessa foga. Inutili le lamentele.
è il momento della riscossa: Sienanza, dopo aver sventato l’ennesimo tentativo avversario, si ritrova con il pallone al piede e campo libero, uno sguardo alla curva, sono gli Occhi Della Tigre. Sienanza parte, scarta il primo avversario, salta il secondo oltre la linea di metà campo, si allarga a destra per evitare il terzo e ultimo e difensore e lascia partire il Tiro Della Tigre che lui stesso aveva insegnato a Mark Lenders, bruciando i guanti del portiere condòmino. GOL! 1-1. Sienanza termina la corsa saltando sulla rete di recinzione del campo e urla la propria gioia; la curva, semplicemente, esplode. Parità, tutto è possibile, la tensione è alle stelle, ogni azione in profondità regala infarti a entrambe le tifoserie. Quando Jami imbastisce un azione di triangolazioni con Jaco1988 sembra fatta, l’azione più bella del torneo, il tiro è pulito e mirato, miracolo del portiere condòmino, niente da fare. Scoramento tra la curva. Altre belle azioni tra cui un numero di alta scuola di capitan Tyler Durden e varie folate offensive del Condominio. Ianpaice alterna paratone eccezionali a sbavature che rischiano di essere fatali e una di queste sembra esserlo davvero quando McA chiede ancora all’arbitro il tempo: l’arbitro alza il pollice, indicando che manca un minuto, i rigori sembrano inevitabili, come in Italia-Francia, ma Ianpaice sbaglia il rilancio e poi deve superarsi per impedire ad un condòmino di trafiggerlo. Spavento tra la curva, la palla viene rinviata alla cieca, Jaco1988 cerca di ripartire in contropiede, ma perde palla, che però finisce sul piede destro di un liberissimo Viciousburger, ad un metro dalla porta, vicino al palo sinistro della porta. Passa un secondo che sembra eterno, il cielo si squarcia e una voce tuona, in sincrono con la curva: «TIRA!»
Viciousburger obbedisce. La palla è in fondo alla rete. GOOOL! 2-1! I dirigenti già in campo corrono verso l’autore del gol, perdendo per strada qualunque cosa, i compagni di squadra gettano a terra l’Eroe e scatta l’ammucchiata. Delirio.
La partita durerà ancora due minuti, nei quali il Condominio andrà ancora vicino al gol, ma mai quanto Tyler Durden che incredibilmente spara alto il tiro del possibile 3-1. L’arbitro fischia. è finita, il Cremonapalloza Team si aggiudica il torneo Top Of The Tower And Back!
A seguire cori, foto di gruppo, foto con tifosi e infine premiazioni: medaglia di migliore in campo all’arbitro, medaglia di peggiori al Cremüna F.C., coppetta di consolazione al Condominio e Coppa Leggenda al Cremonapalloza Team che arricchisce la propria bacheca. Foto per l’album di figurine del torneo e poi tutti al Lex a festeggiare con la birra di Belumat e con la buonissima torta di Mostrillo.

cudiel

D.E. S.I.C.A.

  • D.E. S.I.C.A. 14 – I Vincitori!
    D.E. S.I.C.A. 14 – I Vincitori!
    🏆 MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
    Ciak Si Mira – Il cerchio 🏆 MIGLIOR INTERPRETAZIONE
    Daniela Capra, Fausta Pesce, Augusta Capra per
    I Polisaccaridi – Pelo e contropelo 🏆 MIGLIOR MONTAGGIO
    Señor Jay Eras Pictures – Stand Up 🏆 MIGLIOR SCENEGGIATURA
    Coumpagnaa Col Portulòto – Uno in due 🏆 PREMIO DEL PUBBLICO
    Señor Jay Eras... Continua »
  • D.E.S.I.C.A. 14 – La Giuria vi osserva!
    D.E.S.I.C.A. 14 – La Giuria vi osserva!
    Finalmente svelata la Giuria per l’edizione 14 del D.E.S.I.C.A. : Andrea Leanza, Irene Tedeschi e Moreno Comotti giudicheranno i cortometraggi in concorso, supportati come sempre dallassociazione Cremonapalloza in fase di verifica delle consegne. L’ appuntamento è per il 31 maggio al cinema Filo con l’apertura dell’ingresso alle ore... Continua »

LIBER

  • Ore 6: caffè&metano
    In piedi alle 6. Stamattina mi sono svegliato con la schiena che gridava vendetta a tutto l’Olimpo, le spalle disarticolate e gli addominali non pervenuti. Forever young stocazzo Che poi, “svegliato”…. Diciamo che il mio involucro esterno si è messo in moto, in qualche maniera. Per evitare di addormentarmi con la faccia... Continua »
  • Una notte pulp a Den Haag
    Ieri pomeriggio avevo deciso di indossare la mia minigonna nera, fatto alquanto raro, perché oramai mi vesto sempre nel reame degli strascichi lunghi e ampi. Ma ieri, con una bruschezza che si autoconcludeva su di me e sul mio abito, avevo deciso di ritagliarmi uno spazio per qualcosa... Continua »

FORUM

  • Agorà • Re: Coincidenze assurde
    «Questo è certo: nella nostra amicizia non c'è spazio per l'inconsapevole.
    Al limite per l'inconscio».Il mio cuore ha appena ricevuto un piccolo pugno orgasmico.

    Fiera d'averci lasciato lo zampino.... Continua »
  • Agorà • Re: Coincidenze assurde
    Mi sono accorto di ciò oggi, leggendo qua e là sul Forum.
    In un topic di discussioni lombrosiane, Baol scrive un post in cui, tra le altre cose, rievoca la prima volta che mi ha visto.
    Anni prima, in tutt'altro topic, in un mio post, parlavo di quel giorno e... Continua »