Musica

Nosilenz Indie Rock Festival 2008 a Orzinuovi

nosilenz

Il Nosilenz è un festival rock che compie quest’anno dieci anni.
Come sempre sarà localizzato nel bel contesto dei giardini delle scuole di Coniolo nel weekend che va dal 17 al 20 Luglio.
La formula dell’evento è diversa da tutte le feste che si presentano in ogni paese lungo il periodo estivo: qui il rock alternativo, sia italiano che internazionale, la fa da padrone e si accompagna al contorno di buona cucina e di bancarelle di artigianato.
Con il patrocinio e il contributo dell’amministrazione comunale e provinciale, l’associazione TLT che organizza l’evento, quest’anno presenterà anche una mostra fotografica dedicata al tema della musica dal vivo. Sarà possibile visionare le opere finaliste del concorso nazionale, tra le quali verrà scelta l’opera migliore da una giuria di addetti al settore.
I protagonisti musicali di quest’anno saranno i Girls In Hawaii, formazione belga che ha raccolto nei pochi anni di attività grandi riscontri di pubblico e di critica. Il recente tour invernale, che ha toccato le più importanti città italiane (Milano, Roma, Bologna), ha visto il tutto esaurito in ogni locale con fan adoranti accorsi da ogni dove. Il loro impasto di melodie pop e di trame chitarristiche è quanto di meglio ci sia in circolazione in ambito indie.
Il festival si aprirà tuttavia giovedì 17 Luglio con gli Yuppie Flu, gruppo anconetano che presenterà il nuovo album intitolato Fragile Forest. Anche in questo caso il pop, con tendenze psichedeliche anni ’60, sarà protagonista; nella stessa serata si esibiranno Il Genio, duo leccese, debitore delle atmosfere vintage care ai Baustelle, e i Trabant, energico quintetto triestino che invece propone un post-punk melodico con contagiose ritmiche funky.
Venerdì 18 sarà una serata rock’n’roll con tre trascinanti live: i bresciani Jet Set Roger che alternano effervescenza rock a testi (in italiano) intelligentemente ironici, e i The Record’s, anch’essi eroi locali, spesso programmati su Radio Deejay, che presenteranno brani densi e terribilmente power pop che non lasceranno insensibili gli appassionati di Rolling Stones, Germs ecc.
Il gruppo principale della serata sarà il duo veronese The Mojomatics: una delle band italiane più apprezzate all’estero. Qui le parole d’ordine sono garage, rock’n’roll, blues ad alto voltaggio. Sabato 19 sarà il turno della dance sempre e comunque legata all’approccio rock; primi saranno gli Atari, provenienti da Napoli, che miscelano l’elettronica degli anni ’80 con la sensibilità di oggi; a seguire Don Turbolento, un duo electro/punk bresciano che sta riscuotendo consensi lungo lo stivale grazie a una micidiale formula di ritmiche serrate, intrecci di sintetizzatori anni ’70, e melodie vocali facilmente memorizzabili. In rotazione il loro video su MTV, All Music, QOOB.
La serata si chiuderà con i già citati e attesissimi Girls In Hawaii.
La serata conclusiva sarà più “rilassata” e verrà dedicata ai suoni acustici: in una atmosfera più raccolta e intima si esibiranno i Joujoux D’Antan, che sono stati scoperti e portati in tour da Sean Lennon (figlio di John), e Marco Franzoni & Noverose, eccellente ensemble che si richiama ai suoni folk, rock blues di Bob Dylan e Neil Young.
La serata si aprirà alle 19 (ora da aperitivo) con il dj set indie, electro, new wave di Phil Delcorso del collettivo Alexander Platz, molto attivo e conosciuto in tutta la provincia.
Questo il programma del festival, come sempre ricco di proposte diverse che toccano tanti ambiti che rientrano nella definizione di musica rock.
Il Nosilenz attira le simpatie di un folto pubblico sia locale che extra regionale grazie all’ambiente in cui si colloca, al mix di buona musica e di cucina semplice ma gustosa, e soprattutto grazie alla caratterizzazione giovanile delle proposte artistiche.

Riguardo l' autore

jami

non c'è spazio a sufficienza per scrivere tutto.

Commenta

Clicca per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

D.E. S.I.C.A.

  • I premiati del D.E. S.I.C.A. 16
    I premiati del D.E. S.I.C.A. 16
    D.E. S.I.C.A. 16
    Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award Miglior cortometraggio
    Loma Video – Lapis canit Miglior interpretazione
    Francesco Samperi per Sto Arrivando A Milano Centrale E Non Ho Molto Tempo Per Pensarci – Come te Miglior montaggio
    DCF | Warinhari – La pietra Miglior sceneggiatura
    Coumpagnaa Col... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 16 al via, ecco il tema
    D.E. S.I.C.A. 16 al via, ecco il tema
    Il tema del D.E. S.I.C.A. 16 è: La pietra dello scandalo... Continua »

LIBER

  • 10 secondi
    Che flash, che botta, un’allucinazione bellissima.
    Lui, Diego Armando Maradona, con la maglia della Cremo.
    Durò 10 secondi, ma furono fantastici.
    L’immagine più bella di quel 4 febbraio 1990.... Continua »
  • Il derby
    Stava partendo, il treno che ci avrebbe portato al derby stava partendo.
    La metà dei presenti non era ancora nata quando si era giocato l’ultimo, e l’altra metà era troppo piccola fin per farsi le seghe.
    Qualche vecchio che ha fatto il derby c’è, la maggior parte di... Continua »

FORUM

  • ImmaginAzione • Re: Quadri, una collezione.
    Insomma, è senza dubbio l'esposizione che più mi segnò negli anni liceali, a pari merito con Le Ruote Quadrate.Tu lo sai che Le Ruote Quadrate è un'esposizione pensata e relizzata a Calitri, vero?... Continua »
  • ImmaginAzione • Re: Quadri, una collezione.
    Ricordate i manifesti ovunque?Ricordo alla perfezione la mostra, ricordo alla perfezione i manifesti e soprattutto ricordo alla perfezione le nostre risatine strozzate e i reciproci sguardi d'intesa nell'apprendere (da chi ne sapeva) la corretta pronuncia olandese, che si può ascoltare qui tra 2:44 e 2:52. Ash e io... Continua »