Arte Cremona

Supermegadrops 4, inaugura la mostra al CRAC

Supermegadrops 4

Artisti | Aliens Are Coming, Paola Anziché, Riccardo Attanasio, Roberta Baldaro, Barbara Gurrieri Group, Elena Biringhelli, Mauro Ciani, Roberto De Nisi, Annamaria Di Giacomo, Alberto Finocchiaro, Dario Lazzaretto, Lemeh42, Renato Leotta, Lucia Leuci, Gruppo Suite Case, Stefano Mortellaro, Maya Quattropani, Maria Rapicavoli
Curatore | Mario Gorni
Inaugurazione | giovedì 5 giugno 2008 ore 18:00
Apertura al pubblico| dal 5 giugno al 30 giugno 2008
Orari di apertura | da lunedì a venerdì ore 10:00-16:00, sabato ore 10:00-13:00 e su appuntamento
Patrocini | Comune e Provincia di Cremona
Collaborazione | Archivio Careof
Dal concorso | GAI – Giovani Artisti Italiani, selezioni di Francesco Bernardelli, Mario Gorni, Salvatore Lacagnina, Francesco Poli
Sede e informazioni | CRAC Centro Ricerca Arte Contemporanea, Associazione Culturale

Liceo Artistico Statale Bruno Munari
Via XI Febbraio, 80 – Cremona
tel/fax 0372 34190 – cell. 347 7798839
crac.cremona@artisticomunari.it

Per il quarto anno consecutivo il CRAC presenta, in collaborazione con l’Archivio Careof, Supermegadrops 4, una rassegna video a cura di Mario Gorni. Le opere, selezionate da Francesco Bernardelli, Mario Gorni, Salvatore Lacagnina, Francesco Poli, per il concorso Giovani Artisti Italiani, provengono dal ricco programma di Video.it, tenutasi in Marzo a Torino. Alcuni degli artisti presenti alla mostra pongono al centro del proprio lavoro il corpo: nel video di Maya Quattropani una ragazza e un bambino, entrambi nudi, iniziano uno scambio di suoni inauditi ricreando il linguaggio delle origini. Paola Anziché mostra, attraverso lo sguardo di una figura femminile, i diversi punti di vista del paesaggio circostante. La bambina del video Disegnare il sole di Lucia Leuci colora di giallo una palla con la pazienza che nasconde la voglia di giocare.
L’occhio della telecamera di Maria Rapicavoli rivela scena dopo scena l’ambiente generato dalla fantasia della fanciulla. Ed è ancora il corpo a essere protagonista del lavoro di Riccardo Attanasio: le coreografie di un danzatore sono duplicate specularmente creando un’atmosfera da rituale iniziatico.
Altri artisti pongono l’attenzione sul singolo gesto, sul dettaglio. Annamaria Di Giacomo si sofferma sul rito quotidiano del caffè; il Gruppo Suite Case (Guia Del Favero, Francesco Cardarelli) c’induce a riflettere su chi sia il vero protagonista del video: la mano guida il mouse o è quest’ultimo a farsi seguire?
Fondamentale è il ruolo della musica: Roberta Baldaro sceglie Bach come accompagnamento alla serie di gesti che un’ignota fanciulla esegue per creare un abito per poi far esplodere un pezzo hard rock sul finale, ad abito indossato; sonorità ambient, in Capitan Harlock di Mauro Ciani, segue il progressivo dissolversi di una figura galleggiante; una musica elettronica e inserti sonori di disturbo risultano essenziali nel video di Alberto Finocchiaro, un vero collage in movimento.
Muto è invece il video di Renato Leotta in cui forme geometriche si trasformano in figure fino all’apparizione di una stravagante opera architettonica.
Roberto De Nisi esplora il flusso della vita quotidiana con l’uso del cellulare; Aliens Are Coming (Samuele Tasinato e Luca Poli) omaggiano l’ossessione del culto della bellezza con immagini dai colori super acidi e dal sapore electropop; Stefano Mortellaro racconta i ricordi lontani di un signore siciliano.
Lo scatolone rovesciato del video di Elena Biringhelli funge da palcoscenico per 4 animazioni, una per ogni sezione, quattro mondi possibili.
Lemeh42 (Michele Santini e Lorenza Paoloni) costruiscono attraverso un gioco di inserimenti e di miniaturizzazioni un raffinato lavoro di animazione.
Dario Lazzaretto propone un breve cortometraggio incentrato sul tema del destino dell’umanità: il carrello della spesa si rivelerà la prigione dell’uomo.
/barbaragurrieri/group (Barbara Guerrieri e Emanuele Tumminelli), sottolineano la forza dell’operazione artistica: un’installazione pittorica nasce da un incontro casuale!

Tags

D.E. S.I.C.A.

  • Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 15
    Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 15
    D.E. S.I.C.A. 15
    Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award 🏆 Miglior cortometraggio
    Loma Video – Il cortile sulla finestra 🏆 Miglior interpretazione
    Dario Camozzi per Random Ramen – Click Clack 🏆 Miglior montaggio
    Australopitechi – In Game 🏆 Miglior sceneggiatura
    Proxima Centauri – Galileo 🏆 Premio del pubblico
    Coumpagnaa Col Portulòto – Ducktale 🏅 Menzione per... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 15 al via, il tema
    D.E. S.I.C.A. 15 al via, il tema
    Il tema del D.E. S.I.C.A. 15 è: Prestazione inconsapevole... Continua »

LIBER

  • 10 secondi
    Che flash, che botta, un’allucinazione bellissima.
    Lui, Diego Armando Maradona, con la maglia della Cremo.
    Durò 10 secondi, ma furono fantastici.
    L’immagine più bella di quel 4 febbraio 1990.... Continua »
  • Il derby
    Stava partendo, il treno che ci avrebbe portato al derby stava partendo.
    La metà dei presenti non era ancora nata quando si era giocato l’ultimo, e l’altra metà era troppo piccola fin per farsi le seghe.
    Qualche vecchio che ha fatto il derby c’è, la maggior parte di... Continua »

FORUM

  • Musica • Re: [Cover notevoli] Della serie: «E va bene, mi sei piaciuto...»
    Can't Find My Way Home dei Blind Faith si presta troppo ad essere "coverizzata" in versione ballata hard, e non riesco a trovare la versione che ho nelle orecchie io, probabilmente frutto di passaggi radiofonici anni '90 e/o Radio Capitalosi.

    Forse quella degli House Of Lords?
    iframe

    O questa... Continua »
  • Musica • Re: Il vinile del giorno
    Musica • Re: Il vinile del giorno
    Sting - The Dream Of The Blue Turtles (1985)

    Al battesimo solista, Sting tiene insieme reggae scuola The Police (Love Is The Seventh Wave) e raffinatezza pop (Russians, superba).
    Darryl Jones – già con Miles Davis, poi con gli Stones – suona il basso.

    ... Continua »