Arte Cremona

Immaginéstesa

Immaginéstesa si identifica come un rapporto di analisi riguardo la condizione dell’immagine nella contemporaneità. Essa infatti è stata per secoli al centro delle riflessioni di generazioni di artisti, e attraverso il suo sviluppo è possibile ripercorrere le tappe fondamentali di questo cammino. Oggi l’artista si trova dotato di innumerevoli mezzi di produzione (più o meno recenti) con i quali è possibile creare un’infinita quantità di immagini.
Scarica il catalogo in .pdf.

CRAC Associazione Culturale

press release – aprile 2008

TITOLO DELLA MOSTRA: IMMAGINÉSTESA
ARTISTI: Andreco, Jgor Cavallina, CocaColas Company, Luca Coclite, Ericailcane
CURATORE: Claudio Musso

SPAZI COINVOLTI: CRAC – Libreria Ponchielli – C.S.A. Dordoni – Cremonapalloza Alternative Fansite

TESTI CRITICI: Gaspare Caliri, Claudio Musso

CATALOGO: formato .pdf scaricabile dal sito www.cocacolas.eu e www.cremonapalloza.org

OPENING: 30 aprile 2008 – Ore 18:00 c/o CRAC e Libreria Ponchielli / Ore 21:00 c/o C.S.A. Dordoni

APERTURA AL PUBBLICO: dal 30 aprile al 30 maggio 2008

ORARI DI APERTURA: da lunedì a venerdì ore 10:00/16.00 – sabato ore 10:00/13:00 e su appuntamento (possono variare, verificare sempre via telefono)

PATROCINI: Comune e Provincia di Cremona

SEDE e INFORMAZIONI
CRAC – Centro Ricerca Arte Contemporanea
Associazione Culturale

Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”
Via XI Febbraio, 80 – Cremona
tel./fax 0372 34190 – cell. 347 7798839
crac.cremona@artisticomunari.it

ABSTRACT:
Immaginéstesa si identifica come un rapporto di analisi riguardo la condizione dell’immagine nella contemporaneità. Essa infatti è stata per secoli al centro delle riflessioni di generazioni di artisti, e attraverso il suo sviluppo è possibile ripercorrere le tappe fondamentali di questo cammino. Oggi l’artista si trova dotato di innumerevoli mezzi di produzione (più o meno recenti) con i quali è possibile creare un’infinita quantità di immagini.

TESTO DEL COMUNICATO:
Immaginéstesa si propone di innescare un processo di contaminazione sistematica e organizzata di spazi più o meno atti all’esposizione.
L’enorme e inarrestabile diffusione di immagini di ogni genere nella nostra epoca, attraverso i mezzi di comunicazione più disparati, da un lato ne logora l’essenza stessa e dall’altro fornisce un panorama quotidiano parallelo e invasivo rispetto a quello urbano. Lo statuto dell’immagine risulta così pervaso da una crisi cronica.
Gli artisti – scelti come operatori privilegiati del materiale “immagine”, prodotta e ri-prodotta, mediata e ri-mediata – danno uno spaccato di quale sia il livello di “contaminazione da immagini” che subiamo quotidianamente e analizzano nello stesso tempo la costruzione, il logorio, il consumo e il riutilizzo mass mediatico delle immagini stesse.
Nell’intenzionalità progettuale è inoltre inscritta una tensione verso la creazione di una rete di rapporti che non rimanga finalizzata al periodo della mostra.
Per questo si è avviato un meccanismo virtuoso di collaborazione con diverse realtà culturali cittadine come la Libreria Ponchielli, da sempre impegnata nella divulgazione della cultura, con particolare attenzione a quella artistica, che in questo caso concederà i suoi spazi a disegni, stampe, alla proiezione di video. Il sito internet autogestito dai giovani cremonesi Cremonapalloza ospiterà tutte le informazioni relative all’evento e darà la possibilità di scaricare il catalogo (.pdf), mentre il C.S.A. Dordoni, oltre ad accogliere interventi site-specific permanenti, ospiterà una serata con dj set e performance che concluderà l’evento.
In una tale atmosfera, gli artisti invitati hanno prodotto degli interventi che, a partire da un punto centrale, si snodano sul territorio cittadino attraverso dei satelliti, reali e virtuali, a loro volta contagiati e pronti a diventare spazi espositivi e di comunicazione dell’evento.
Le sede ospitante, il CRAC, inserita com’è all’interno di un’ente per la formazione (il Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”) ha piegato la riflessione anche verso gli scopi educativi e laboratoriali del progetto, che non si chiuderà con la canonica serata inaugurale, ma si doterà di puntuali appuntamenti d’incontro e dibattito con gli studenti.
Il CRAC, nell’intenzione curatoriale, diventa quindi catalizzatore e dispensatore di energia creativa, mettendo in atto un duplice proposito: ospitare giovani artisti dando loro la possibilità di confrontarsi con il pubblico e creare una rete di sinergie tra i più interessanti poli creativi sul territorio.

Tags

Riguardo l' autore

jami

non c'è spazio a sufficienza per scrivere tutto.

Commenta

Clicca per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

D.E. S.I.C.A.

  • Maggio è il mese del D.E. S.I.C.A. – Aperte le Iscrizioni!
    Maggio è il mese del D.E. S.I.C.A. – Aperte le Iscrizioni!
    https://desica.cremonapalloza.org/wp-content/uploads/2019/05/Maggio-è-il-mese-del-D.E.-S.I.C.A.mp4Maggio è il mese del D.E. S.I.C.A. 14 • Concorso di cortometraggi a tema in 24 ore e John Felice DiLuglio ci aiuta a promuovere l’iniziativa con questo video, con cui ha condensato in un minuto l’importanza istituzionale che Cremonapalloza ha raggiunto, facendo tra l’altro cenno a... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 14, un invito
    D.E. S.I.C.A. 14, un invito
    https://desica.cremonapalloza.org/wp-content/uploads/2019/01/DESICA14_invito.mp4l’artista John Felice DiLuglio ci regala un brano che nasconde qualche citazione dalle edizioni precedenti.
    Insomma, è già febbre da D.E. S.I.C.A. 14!... Continua »

LIBER

  • Ore 6: caffè&metano
    In piedi alle 6.Stamattina mi sono svegliato con la schiena che gridava vendetta a tutto l’Olimpo, le spalle disarticolate e gli addominali non pervenuti.Forever young stocazzoChe poi, “svegliato”…. Diciamo che il mio involucro esterno si è messo in moto, in qualche maniera.Per evitare di addormentarmi con la faccia... Continua »
  • Una notte pulp a Den Haag
    Ieri pomeriggio avevo deciso di indossare la mia minigonna nera, fatto alquanto raro, perché oramai mi vesto sempre nel reame degli strascichi lunghi e ampi. Ma ieri, con una bruschezza che si autoconcludeva su di me e sul mio abito, avevo deciso di ritagliarmi uno spazio per qualcosa... Continua »

FORUM