Arte Cremona

Materie Oscure – Aula in fondo a sinistra, inaugura la mostra

Materie Oscure – Aula in fondo a sinistra
Artisti | Andrea Caretto / Raffaella Spagna
Curatori | Dino Ferruzzi, Gianna Paola Machiavelli
Inaugurazione | sabato 29 marzo 2008, ore 18:00
Apertura al pubblico | dal 29 marzo al 28 aprile 2008
Orari di apertura | da lunedì a venerdì, ore 10:00/16.00 – sabato, ore 10:00/13.00 e su appuntamento
Genere | installazione
Patrocini | Comune e Provincia di Cremona
Sede e informazioni | CRAC – Centro Ricerca Arte Contemporanea, Associazione Culturale

Liceo Artistico Statale Bruno Munari
Via XI Febbraio, 80 – Cremona
tel./fax 0372 34190 – cell. 347 7798839
crac.cremona@artisticomunari.it

Che cosa è “normale”? Cosa sappiamo veramente sul mondo che ci circonda? Cosa è possibile e cosa non lo è secondo la scienza? Cosa è materiale e cosa immateriale, oggettivo e soggettivo? La comune visione del mondo è effettivamente in accordo con le attuali teorie e conoscenze scientifiche?
Presso lo spazio espositivo del CRAC – all’interno del Liceo Artistico Bruno Munari, luogo deputato alla formazione – Caretto e Spagna affrontano il tema della Conoscenza e dei metodi e gli strumenti in nostro possesso per interpretare i fenomeni e le cose del mondo.
Scandita dal ritmo dei banchi, la sala espositiva ritorna a essere un’aula, nella quale il pubblico è invitato a tentare alcuni “apprendimenti impossibili”; nell’aula, privata della cattedra, i banchi sono allo stesso tempo supporto per installazioni e postazioni per la sperimentazione di ipotesi probabilistiche e di ascolto di teorie scientifiche.
I lavori presentati, raccolti per l’occasione in un’unica installazione, indagano sulla presunta capacità dell’attuale ricerca scientifica di spiegare, in modo esaustivo, ogni fenomeno dell’universo e dunque del nostro pianeta e della nostra vita. La riflessione verte sul metodo scientifico come unico criterio “ufficiale” per l’interpretazione del mondo, sui concetti di Normale e Paranormale in relazione alle più recenti teorie della fisica e sulla difficile divulgabilità di alcuni argomenti della ricerca scientifica.
I temi trattati, “consultabili” nei diversi banchi-installazione, sono così distanti dall’esperienza della nostra quotidianità da essere difficilmente afferrabili dalla nostra mente se non attraverso l’immaginazione; tale meccanismo li riduce però a dei puri racconti nei quali il confine tra realtà e invenzione assume contorni molto sfumati.
In occasione della mostra Materie Oscure è presentata una raccolta di lavori, alcuni dei quali già esposti in altre occasioni, altri ideati appositamente per il CRAC; tra i primi, la performance One Million Dollar Paranormal Challenge, realizzata nel 2006 per la Biennale Adriatica di Arti Nuove a San Benedetto del Tronto, e l’installazione Milioni di anni luce, presentata da Andrea Caretto alla Fondazione Spinola Banna di Torino nel 2006.

Si ringraziano: Ing. Giovanni Caretto, per l’elaborazione del software di statistica dei dati; Alessandro Spagna (astrofisico, Osservatorio Astronomico di Pino Torinese) per la consulenza scientifica

Tags

Riguardo l' autore

jami

non c'è spazio a sufficienza per scrivere tutto.

Commenta

Clicca per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

D.E. S.I.C.A.

  • Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 17
    Tutti i premiati del D.E. S.I.C.A. 17
    D.E. S.I.C.A. 17
    Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award  Miglior cortometraggio
    Loma Video - L’eclittica del Sagittario  Miglior interpretazione
    Francesco Samperi per Señor Spielbergo Squad - Riallineamento  Miglior montaggio
    Bergamin Production - Il segno del topo  Miglior sceneggiatura
    ImproVabili - 17 dicembre, sotto il segno dell’Ofiuco  Premio del pubblico
    Bergamin Production - Il... Continua »
  • D.E. S.I.C.A. 17 al gran finale, stasera al Filo proiezioni e premiazioni
    D.E. S.I.C.A. 17 al gran finale, stasera al Filo proiezioni e premiazioni
    Errata Porridge, I Fratelli Grimbol, Loma Video, Señor Spielbergo Squad, Coumpagnaa Col Portulòto, ImproVabili, Sifa Production, Alice Libera, Bergamin Production, Gente Di Mare, Galileo, Non Guardarmi: sono questi i nomi delle 12 squadre in concorso per aggiudicarsi l’edizione numero 17 del D.E. S.I.C.A., concorso di cortometraggi a tema... Continua »

LIBER

  • Un ragazzo dagli occhi bianchi
    Devo proprio raccontare questa cosa.
    Facevano il banchetto, i Morandi. Ogni terza domenica del mese, al mattino, dopo la messa. Mettevano giù una tovaglia per terra, sopra una specie di montagnola fatta di asfalto e di sassi catramati rimasti lì dai lavori dei garage. L’aveva sollevata d’estate la... Continua »
  • Entusiasmo
    Era un classico sabato sera invernale di provincia con un cazzo da fare, ma migliaia di giovani si stavano preparando per viverlo.
    Una settimana sui banchi di scuola o al lavoro doveva essere lasciata alle spalle con una serata da leoni, giocandosi alla roulette russa delle strade provinciali... Continua »

FORUM

  • Musica • Re: Live 2022
    Si è conclusa ieri al Parco Didattico Scout la 27ª Arci Festa, che ha visto susseguirsi concerti per tutte le undici sere, dal 29 luglio all'8 agosto, e che – ça va sans dire – ho frequentato per intero, seguendo i live di (in ordine cronologico di esibizione):... Continua »
  • ImmaginAzione • Re: Quadri, una collezione.
    ImmaginAzione • Re: Quadri, una collezione.

    Prima di essere il protagonista della serie La casa di carta, Salvador Dalì è stato anche pittore.
    Qui riproduce su cartone il volto della nota e trasgressiva attrice Mae West in un caratteristico trompe l'oeil surrealista a guisa di arredamento.
    Quarant'anni dopo aver realizzato il quadretto, questo progetto di interior... Continua »