Cremonapalloza D.E. S.I.C.A.

D.E. S.I.C.A. 3 – Un’analisi

desica3

Ovvero: gli utenti di Cremonapalloza la smettono di farsi i pompini

Aaaaaaah, D.E. S.I.C.A.! Sono sempre gasato quando parlo del D.E. S.I.C.A.!
Sarà che ho vinto con la mia squadra due edizioni su tre (e a voler essere precisi precisi un premio l’abbiamo portato a casa anche nella prima edizione), sarà che trascorro il sabato del weekend del Daylong Emergent Showbiz Initiative Cremonapalloza Award in una piacevole condizione di sbronzaggine moderata ma costante, sarà che è certamente la migliore competizione partorita da Cremonapalloza. L’unica cosa che mi scoccia un po’ del D.E. S.I.C.A. è che non sia stato io a inventarlo, ma vabbè.
Il D.E. S.I.C.A. numero 3 è stato qualcosa che credo nemmeno gli organizzatori si aspettassero.
O meglio, magari si aspettavano una partecipazione numerosa, visto che le squadre iscritte sono cresciute dalle sei della prima edizione alle dodici (d.o.d.i.c.i.) dell’ultima, ma di certo non credo si aspettassero tutto questo ben di dio di cortometraggi.
Be’, a parte uno. Vale a dire l’unica squadra del D.E. S.I.C.A. che da due anni a questa parte non bada a fare un buon lavoro, ma piuttosto a esserci, a poter mostrare la propria bella (!) faccia sul palco del Teatro Monteverdi la sera delle proiezioni. Ma in fondo chissenefrega: «Non ragioniam di lor, ma guarda e passa».
Quello che rimane sono undici lavori che trasudano impegno, spremuta di meningi, ghignate e Caffè Borghetti. E, naturalmente, una bella scia di polemiche soft. Che ci stanno tutte, perché altrimenti che gara sarebbe? Sì, perché magari qualcuno crede che il D.E. S.I.C.A. sia un’iniziativa culturale e stop. Col cazzo. Il D.E. S.I.C.A. è una competizione.
Non mi voglio dilungare sui corti in gara nell’ultima edizione; per quello basta guardarli e giudicare. Ormai tutti hanno già detto la loro: questo è bello, l’altro è brutto, quello è un plagio, il mio è una merda. Quello che nessuno ha ancora detto sul D.E. S.I.C.A. (o se qualcuno l’ha detto mi è sfuggito, non sto facendo il plagio di un pensiero non mio) è che finalmente gli iscritti al forum di Cremonapalloza non si fanno i pompini a vicenda.
Mi spiego: Cremonapalloza è una gran bella realtà, con tante persone che pensano. Vive però sempre in bilico tra la valle dei nani e l'”esplosione culturale”, per esagerare un po’. Il D.E. S.I.C.A. è finalmente riuscito a coinvolgere gente al di là di un forum, al di là dell’amico dell’amico dell’amico. E questa è una cosa buona e giusta. Secondo me questo D.E. S.I.C.A., che è già una figata, l’anno prossimo lo sarà il doppio, ma occhio a non implodere. Difendiamo il D.E. S.I.C.A. da noi stessi. Be’, una frase a effetto ci sta, in chiusura.
Ne metto un’altra: l’anno prossimo venite alla serata coi cerotti, ché tanto i Glittered Starlettes And Denim Seamen vi faranno il culetto, ancora.

Viciousburger

D.E. S.I.C.A.

  • D.E. S.I.C.A. 14 – I Vincitori!
    D.E. S.I.C.A. 14 – I Vincitori!
    🏆 MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
    Ciak Si Mira – Il cerchio 🏆 MIGLIOR INTERPRETAZIONE
    Daniela Capra, Fausta Pesce, Augusta Capra per
    I Polisaccaridi – Pelo e contropelo 🏆 MIGLIOR MONTAGGIO
    Señor Jay Eras Pictures – Stand Up 🏆 MIGLIOR SCENEGGIATURA
    Coumpagnaa Col Portulòto – Uno in due 🏆 PREMIO DEL PUBBLICO
    Señor Jay Eras... Continua »
  • D.E.S.I.C.A. 14 – La Giuria vi osserva!
    D.E.S.I.C.A. 14 – La Giuria vi osserva!
    Finalmente svelata la Giuria per l’edizione 14 del D.E.S.I.C.A. : Andrea Leanza, Irene Tedeschi e Moreno Comotti giudicheranno i cortometraggi in concorso, supportati come sempre dallassociazione Cremonapalloza in fase di verifica delle consegne. L’ appuntamento è per il 31 maggio al cinema Filo con l’apertura dell’ingresso alle ore... Continua »

LIBER

  • Ore 6: caffè&metano
    In piedi alle 6. Stamattina mi sono svegliato con la schiena che gridava vendetta a tutto l’Olimpo, le spalle disarticolate e gli addominali non pervenuti. Forever young stocazzo Che poi, “svegliato”…. Diciamo che il mio involucro esterno si è messo in moto, in qualche maniera. Per evitare di addormentarmi con la faccia... Continua »
  • Una notte pulp a Den Haag
    Ieri pomeriggio avevo deciso di indossare la mia minigonna nera, fatto alquanto raro, perché oramai mi vesto sempre nel reame degli strascichi lunghi e ampi. Ma ieri, con una bruschezza che si autoconcludeva su di me e sul mio abito, avevo deciso di ritagliarmi uno spazio per qualcosa... Continua »

FORUM